SciaccaNotizie

La terme tornano nelle mani del Comune, Panepinto: "Si volta pagina"

Il vicepresidente del gruppo Pd all’Ars: "Questa positiva pagina appartiene a tutti quelli che ci hanno creduto, dentro e fuori il parlamento siciliano, e soprattutto ai cittadini saccensi ed agli operatori turistici"

Giovanni Panepinto

"Le terme di Sciacca sono pronte a tornare al Comune”. Ad annunciarlo è Giovanni Panepinto, vicepresidente del gruppo Pd all’Ars. La consegna avverrà il prossimo 25 novembre, le terme saranno nelle mani del sindaco Francesca Valenti.

"L'assessore regionale all'Economia Alessandro Baccei - dice Panepinto in una nota - consegnerà le Terme di Sciacca al sindaco Valenti: si volta finalmente pagina, si riparte, si mette fine ad una vicenda paradossale che per troppi anni ha fermato gli stabilimenti termali. Il governo regionale con l'assessore Baccei - aggiunge - e il gruppo parlamentare del PD all'Ars sono stati i protagonisti di questo importante risultato per il territorio agrigentino e per la costa occidentale".

"Le terme di Sciacca - prosegue Panepinto - possono e devono essere l'attrattore è il volano principale per il comparto turistico che va dalla Valle dei Templi a Selinunte. Sento il bisogno di ringraziare anche l'ex assessore al Turismo Cleo Li Calzi che, insieme con il segretario regionale del Pd Fausto Raciti ed il sottoscritto, ha lavorato per liberare le Terme di Sciacca da un complesso intreccio burocratico che ne impediva la riapertura. Questa positiva pagina appartiene a tutti quelli che ci hanno creduto, dentro e fuori il parlamento siciliano, e soprattutto ai cittadini saccensi ed agli operatori turistici. La buona politica - conclude Panepinto - quella fatta di battaglie concrete per i territori, arriva sempre a risultati positivi".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento