SciaccaNotizie

Ex Motel Agip, nessuno si fa avanti: l'asta è deserta

Nelle casse del Comune di Sciacca ci sono delle tasse mai pagate, per questo l’Ente è creditore delle Terme

Nessuno, al momento, avrebbe interesse a gestire la struttura dell’ex Motel Agip. Anche l’ultima asta è andata totalmente deserta, nessuna busta contenente delle offerte è stata vista e dunque presentata. Secondo quanto fatto sapere dall’edizione odierna del Giornale di Sicilia, la vendita all’asta con il metodo segreto al rialza, anche per questa volta non ha registrato acquirenti.

“Io il mio lavoro l’ho già completato, anche per quanto riguarda l’accatastamento di tutti i beni, comprese stufe e albergo di San Calogero, da ben 8 mesi – dice Turriciano – e adesso non c’è più alcun adempimento a mio carico”.

Nelle casse del Comune di Sciacca ci sono delle tasse mai pagate, per questo l’Ente è creditore delle Terme. Infatti, il Comune, in un piano dell’ex Motel Agip ha trasferito il comando della Polizia municipale

 Il giudice Francesca Cerrone ha concesso ancora quattro mesi al comune per lasciare i locali che ospitano il comando. Il Comune una soluzione l’ha già trovata, quella di trasferire il comando nei locali del complesso Badia Grande che pochi mesi fa sono stati lasciati dalle suore.

Potrebbe interessarti

  • L'arnica, un rimedio naturale a dolori e infiammazioni

  • Tre metodi a confronto per pulire il condotto uditivo

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • Scooterone finisce dentro un canale di scolo: muore trentenne a causa di un incidente

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

  • Chiesa agrigentina, ecco tutti i nuovi parroci nominati dal cardinale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento