SciaccaNotizie

Strage di gatti in un cortile: 11 le carcasse recuperate, sono stati avvelenati

Alcune carcasse verranno inviate all'istituto di zooprofilassi di Palermo per stabilire cosa abbia ucciso gli animali

(foto ARCHIVIO)

Strage di gatti in un cortile di via Cappuccini a Sciacca. Undici le carcasse già recuperate.  

Dopo quanto è accaduto, lo scorso anno, con un autentico sterminio di cani randagi, a Sciacca torna a farsi forte l'ombra degli avvelenamenti. Alcune carcasse verranno inviate all'istituto di zooprofilassi di Palermo per stabilire se gli animali siano stati o meno avvelenati. Non è escluso, non al momento, che i gatti possano anche essersi ammalati: gli esperti pensano ad una forma di gastrointerite fortemente infettiva. Non c'è però nessuna certezza. 

Le conferme su cosa abbia ucciso gli animali non potranno che arrivare dagli esami specialistici. I residenti di via Cappuccini ritengono però che qualcuno abbia voluto eliminare i poveri animali che vivevano nell'area. Della ventina di gatti che viveva in zona ne sono sopravvissuti appunto soltanto una decina. 

Potrebbe interessarti

  • Come proteggersi dalle zecche

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Il bicarbonato di sodio e i suoi utilizzi in casa

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo a Cosa Nostra, scatta il blitz Assedio: 7 fermi, c'è anche un consigliere comunale

  • Camilleri resta in Rianimazione, il retroscena: 20 giorni fa si era rotto il femore cadendo in casa

  • Camilleri lotta fra la vita e la morte, Racalmuto lo ha già dimenticato

  • Bimbo di 12 anni rischia di annegare, tre bagnini lo portano in salvo

  • Uccise il giudice Livatino, Pace torna a Palma con un permesso speciale

  • Tagliati 80 alberi d'ulivo, agricoltore nel mirino

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento