SciaccaNotizie

Impianti danneggiati, Girgenti Acque riscontra diffida programmando interventi

L'ultima volta l’Amministrazione comunale si era detta pronta a intervenire in sostituzione addebitando tutte le spese alla società

"Girgenti Acque ha riscontrato positivamente la diffida dell’Amministrazione comunale: farà le manutenzioni degli impianti danneggiati dalle alluvioni di novembre. E, con una lettera, ha anche inviato il cronoprogramma degli interventi". È quanto rendono noto il sindaco Francesca Valenti e l’assessore ai Servizi a Rete Carmelo Brunetto dopo avere ricevuto formale comunicazione da parte del gestore del servizio idrico integrato. Nell’ultima diffida, senza positivo riscontro, l’Amministrazione comunale si era detta pronta a intervenire in sostituzione addebitando tutte le spese alla società.    

Girgenti Acque ha comunicato che a partire dal 2 gennaio 2019 “provvederà alll’esecuzione dei necessari interventi di riparazione degli impianti danneggiati dai nubifragi dell’1, 2 e 3 novembre”, oltre ad altre manutenzioni segnatale dall’Amministrazione comunale “ritenute dai nostri operatori improcrastinabili”. Il gestore prevede di impegnare due ditte.

"Una ditta – riferisce la società – sarà impegnata in via Amendola e in Via Giovanni XXIII “sia per la ripaazione delle infrastrutture esistenti danneggiate dalle ingenti piogge che per l’esecuzione dei bypass necessari per eliminare la problematica di via Ariosto".

La seconda ditta, “coadiuvata dalle squadre di manutenzione della stessa Girgenti Acque, invece, si occuperà di ripristinare le corrette condizioni di esercizio del collettore fognario compreso fra la via Lido e la Via Allende e di eliminare alcune perdite idriche presenti in città”.  

Nel cronoprogramma, Girgenti Acque ha dettagliato i vari interventi, con le giornate di inizio e fine e le ditte impegnate. Si inizia i primi di gennaio con Via Amendola, Via Giovanni XXIII, ed eliminazione dello sversamento in via Ariosto; Via Allende e Via Lido. Si proseguirà poi con la riparazione delle perdite idriche e fognarie di via Tommaso Fazello; con gli interventi in Via San Giorgio del Sannio, Via Salita San Michele 13; Via Dei Siculi; ingresso sollevamento Cansalamone. Tutti gli interventi programmati dovrebbero concludersi entro gennaio.     

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Canicatti

    "Hashish in auto e a casa", due arresti: nei guai anche un 17enne

  • Cronaca

    Porto Empedocle sospesa la raccolta, i netturbini incrociano le braccia

  • Cronaca

    Corso aperto e bimbi a rischio, monta la protesta: "Bisogna aspettare il morto?"

  • Cronaca

    Depuratore di Favara, confermato il diniego delle autorizzazioni

I più letti della settimana

  • Incidente fra tre auto sulla Agrigento-Palermo: un morto e tre feriti

  • Le case a 1 euro a Sambuca di Sicilia, il sindaco: "Quante richieste, sogno un borgo felice"

  • "Case in vendita a 1 euro" boom di richieste per Sambuca di Sicilia

  • "Notti da Far West", sgominata la gang: 4 arresti e 3 divieti di dimora

  • "Torture sessuali al compagno di cella per estorcergli sigarette", a giudizio

  • Cammarata è sotto choc, il sindaco: "La statale 189 è la strada della morte, l'Anas riveda e renda sicuro questo tracciato"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento