SciaccaNotizie

Arriva la maxi donazione, più di duemila chili di croccantini: festeggiano gli animalisti

Intermediaria della donazione è stata la fondazione Capellino.  Il cibo per animali è destinato non solo per Sciacca ma anche per Santa Margherita di Belice, Sambuca e Canicattì

Chiara Calasanzio

Maxi carico di 2.300 chili di croccantini destinati a cani e gatti. La “donazione” è arrivata nei pressi dell’ex mattatoio comunale e consegnato agli addetti del servizio randagismo del Comune. All’evento era presente anche l’onorevole Michele Catanzaro. Secondo quando fa sapere l’edizione odierna  del Giornale di Sicilia l’idea nasce grazie al parlamentare del Pd che avrebbe dato il via alla fornitura di croccantini a titolo gratuito.

Intermediaria della donazione è stata la fondazione Capellino.  Il cibo per animali è destinato non solo per Sciacca ma anche per Santa Margherita di Belice, Sambuca e Canicattì.

I Comuni, a loro volta, possono anche assegnarli ad associazioni riconosciute. Nella mattinata di ieri all’arrivo del carico c’erano alcuni animalisti tra questi Chiara Calasanzio, di Santa Margherita Belice, che ha preso in carico, un anno fa, 17 cani scampati all’avvelenamento di contrada Muciare e alla quale sono stati assegnati 500 chili di croccantini per il suo rifugio

“Essendo rappresentante di questo territorio – dice Michele Catanzaro – mi sono cimentato in questi mesi per dare il mio contributo e quest’iniziativa l’ho portata avanti anche attraverso il progetto con la Fondazione Capellino che ci sta aiutando su base regionale e, naturalmente, anche a Sciacca”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Notte di fuoco fra Palma e Licata: distrutte le auto di insegnante e agricoltore

  • Cliente preleva allo sportello e si accorge dell'incendio in banca: chiusa piazza per ore

  • Il mondo di un agrigentino a Budapest, Gero Miccichè: "Io e la Disney, una grande emozione"

  • Sorpresa in un'osteria di Realmonte, arriva Giancarlo Giannini

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento