SciaccaNotizie

Ztl nel centro, i pentastellati contro il sindaco: "Trasformiamo la città in meta turistica"

I cinque stelle fanno sapere di avere avanzato, già in precedenza, la proposta di una zona a traffico limitato

"Dopo due anni dal suo insediamento e tante buone ricette elettorali per cambiare il volto di questa città, in occasione dell'evento Dolce e Gabbana, la sindaca Valenti si sveglia dal suo lungo e profondo torpore e scopre che Sciacca ha un potenziale di inestimabile valore. Sembra si sia resa conto di quanto la nostra città sia affascinante con il centro storico chiuso e che occorre interdirlo permanentemente alle auto per agevolare la trasformazione della nostra città in una meta realmente turistica. Come si dice, meglio tardi che mai". Duro attacco dei pentastellati di Sciacca che hanno più di una cosa da ridire al primo cittadino, Valenti. 

"Ma noi dell’importanza di avere una Ztl nel centro storico ce ne eravamo accorti appena insediati. Infatti nel già a settembre del 2017 il M5S aveva proposto all’amministrazione uno studio, realizzato con la collaborazione di professionisti e commercianti saccensi, per creare una zona Ztl minimale con dei servizi a corredo da realizzare a costo zero e da cui partire per poi ampliare passo dopo passo la pedonalizzazione del centro storico.  Non si dica, come costantemente ripete la Valenti, che la colpa dell’immobilismo amministrativo è da imputare alle critiche e alle polemiche delle altre forze politiche. Forse Dolce e Gabbana - fanno sapere i Cinque Stelle -  le dovrebbero suggerire che i programmi per una città turistica si pianificano già in inverno e che non si improvvisa nulla in maniera estemporanea e superficiale.  Nel frattempo possiamo ritenerci più che soddisfatti che la sindaca abbia ottenuto in dono per la nostra città quei magnifici tappeti da srotolare all'occorrenza, magari per nascondervi sotto tutta la polvere che la sua amministrazione ha prodotto sinora insieme a quella che non è stata in grado di rimuovere.  Si sa, l’apparenza conta più della sostanza". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento