SciaccaNotizie

Lotta al randagismo, il sindaco Valenti: “La delibera è legittima” 

Botta e risposta con i consiglieri comunali di opposizione

Botta e risposta al Comune di Sciacca sulla delibera per fronteggiare il randagismo. In una nota il sindaco Francesca Valenti e l’assessore ai Diritti degli animali Mario Tulone replicano alle affermazioni, a mezzo stampa, dei consiglieri comunali di opposizione. 

“La delibera con cui la Giunta comunale ha approvato il piano di prevenzione e contrasto al randagismo – scrivono in una nota – è pienamente legittima”. 

“La Giunta comunale – dicono il sindaco Valenti e l’assessore Tulone – ha acquisito e fatto proprio un piano, e non una convenzione, elaborato dalla Lav. In delibera si evidenzia che ‘alcun importo sarà devoluto alla stessa Lav Onlus in quanto il supporto è stato fornito a titolo di volontariato’. L’approvazione del Piano non ha comportato – come conferma l’ufficio – alcun onere finanziario per il Comune di Sciacca e per questo motivo non è stato espresso il parere del direttore di Ragioneria”.

Ribadiscono quindi la legittimità della delibera. “È tutto legittima, ed operativa, e impartisce direttiva agli uffici – concludono – affinché provvedano ad avviare le procedure previste nel Piano per prevenire e arginare il fenomeno del randagismo nel nostro territorio con i positivi risultati riscontrati in altri Comuni”.

Potrebbe interessarti

  • Il peperoncino: pro e contro

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • "Massacrata a pedate dallo zio", ragazza in gravi condizioni: arrestato 46enne

  • Scopre il tradimento del marito e per strada scoppia il parapiglia

  • "Un fucile a canne mozze in camera da letto", arrestato un insospettabile 25enne

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • Le dichiarazioni del pentito Quaranta: "Ecco il consiglio provinciale di Cosa Nostra"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento