SciaccaNotizie

Il sindaco apre a tutte le forze politiche, il M5s: "Nessun incontro perché non vogliamo poltrone"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

IL M5S DI SCIACCA NON PARTECIPA ALL’INCONTRO CON LA SINDACA: “DA NOI NESSUN NOME ALLA VALENTI - PRETENDIAMO SOLO AZIONI CONCRETE E TANGIBILI"

La Valenti ha dichiarato che vuole inaugurare una nuova stagione politica all'insegna del confronto e della collaborazione. Ed è quello che noi del M5S ci saremmo aspettati da tempo, auspicando una maggiore attenzione nei confronti delle proposte avanzate dalle minoranze presenti in aula consiliare. Sempre bocciate.

Bene, si apra questa nuova fase ma lo si faccia alla luce del sole. A noi non interessano le poltrone e dunque non proporremo nomi.  Ed anche per questo motivo non abbiamo partecipato all'incontro di oggi organizzato dalla sindaca con i consiglieri di opposizione.

Ciò che vogliamo è semplice e chiaro: che l’amministrazione faccia ciò che è stata chiamata a fare, ovvero risolvere i principali problemi che attanagliano la città. Nulla di più, nulla di meno.

Non offriremo troppo tempo a questa amministrazione, ma nel poco tempo che le lasciamo dimostri subito, se n'è capace, di essere in grado di operare con lungimiranza politica e amministrativa.

Presenteremo nei prossimi giorni un documento alla città con pochi punti programmatici che, a nostro avviso, l’amministrazione dovrebbe portare a termine concretamente e celermente. E vogliamo vedere azioni TANGIBILI e MISURABILI.

Nessuna altra perdita di tempo per i cittadini. Se non noteremo cambiamenti, come già detto in Consiglio Comunale durante l’approvazione del Bilancio, inizieremo a bussare alla porta dei consiglieri di maggioranza per chiedere loro “senso responsabilità” e un gesto di grande rispetto e amore per questa città, sottoscrivendo la mozione di sfiducia che permetterà di ritornare a nuove elezioni.

Non cerchiamo né vogliamo nessun tipo di “accordo” con questa maggioranza.

Tuttavia, non ci tireremo MAI indietro dinanzi alle nostre responsabilità e al nostro ruolo di minoranza, propositiva e costruttiva.

Ecco perché non siamo usciti dall’aula consiliare quando si trattava di approvare il bilancio, ma fino all’ultimo siamo stati presenti per trovare la soluzione più corretta a difesa di 73 famiglie che rischiavano di rimanere senza stipendio, ed ecco anche perché, allo stesso modo, non ci sederemo a porte chiuse a dialogare con l’amministrazione.

Non siamo per nessun “accordo a tavolino”, chiediamo e pretendiamo solo risposte per la città.

Teresa Bilello e Alessandro Curreri (M5s di Sciacca)

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento