SciaccaNotizie

Ben 600 nascite nel 2018 a Sciacca, adesso si punta al parto in acqua

Sono stati già finanziati 800 mila euro per il reparto che subirà una generale ristrutturazione

L’ospedale di Sciacca ha toccato quota 600 nascite nel 2018, migliorando, sia pure leggermente, il dato dell’anno precedente e l’unità operativa di Ostetricia e Ginecologia avrà un’importante crescita nel 2019 con la possibilità del parto in acqua. Nell’ambito dei lavori già finanziati, con uno stanziamento di 800 mila euro, è stato previsto un intervento anche in questo reparto con la vasca per il parto in acqua e con una più generale ristrutturazione.

"Siamo molto soddisfatti del risultato riguardante le nascite nel 2018 – dice, al Giornale di Sicilia, il direttore dell’unità operativa, Salvatore Incandela – e adesso avremo anche il parto in acqua secondo questa tecnica innovativa". Quest’unità operativa non ha problemi di organico per quanto attiene a medici e personale infermieristico. "Avere superato quota 500 anche quest’anno – dice, sempre al Giornale di Sicilia, Incandela – è stata per noi una soddisfazione, ma ormai l’attività procede molto bene anche da questo punto di vista. Anzi, direi che Sciacca, con l’aumento dei parti, ogni anno, si pone in netta controtendenza rispetto a una denatalità che, invece, si registra a livello nazionale". 

Potrebbe interessarti

  • Il peperoncino: pro e contro

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • "Massacrata a pedate dallo zio", ragazza in gravi condizioni: arrestato 46enne

  • Scopre il tradimento del marito e per strada scoppia il parapiglia

  • "Un fucile a canne mozze in camera da letto", arrestato un insospettabile 25enne

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • Le dichiarazioni del pentito Quaranta: "Ecco il consiglio provinciale di Cosa Nostra"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento