SciaccaNotizie

Omicidio Maccarone, testi in aula: rapporti negativi fra Melluso e il suo accusatore

Gianni Melluso, di 61 anni, di Sciacca, è accusato di essere stato il mandante del delitto della giovane Sabine

Gianni Melluso

La difesa di Gianni Melluso, di 61 anni, di Sciacca, accusato di essere stato il mandante del delitto della giovane Sabine Maccarone, ha segnato ieri un punto a proprio favore nel processo d’appello che si celebra a Palermo perché sono stati escussi testi che hanno parlato dei rapporti, negativi, tra l’imputato e il suo accusatore. In particolare un uomo che è stato detenuto sia con D’Assaro che con Melluso lo ha sottolineato. Avrebbe parlato - secondo quanto riporta oggi il Giornale di Sicilia - anche dei tentativi di D’Assaro di inserirsi in processi con altri collaboratori e di cercare di trarre qualche vantaggio. Il processo si celebra dinanzi ai giudici della Corte di Assise d’Appello di Palermo che hanno deciso, nella prossima udienza, fissata per il 14 dicembre, di sentire D’Assaro. In primo grado Gianni Melluso è stato condannato all’ergastolo dalla Corte di Assise di Trapani.

Omicidio Maccarone, i medici legali: "Sabine morta per schiacciamento della teca cranica"

La Corte di Assise d’Appello, nella precedente udienza, ha ammesso alcuni testimoni richiesti dalla difesa, rappresentata dagli avvocati Carmelo Carrara e Antonino Caleca, e accolto un’eccezione dei difensori sull’inutilizzabilità delle dichiarazioni rese dalla madre di D’Assaro, in quanto non sentita in qualità di testimone assistita. Acquisito il filmato di un’intervista di Melluso a “Chi l’ha visto”, realizzata a Sciacca, nella quale parlava proprio di questa vicenda ed esortava D’Assaro a costituirsi dopo il rinvenimento del cadavere della giovane Sabine Maccarone. La difesa sostiene l’inattendibilità delle accuse di D’Assaro a carico di Gianni Melluso. 

Omicidio Maccarone, la difesa di Melluso: "Dichiarazioni inattendibili"

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Il Natale che non c'è: il "cuore" della città è senza luminarie, ci penserà il Parco

  • Cronaca

    Cieco per l'Inps legge il giornale al bar e taglia assi di legno: denunciato

  • Cronaca

    La Dea bendata si ferma l'Agrigentino, il Superenalotto "regala" 37mila euro

  • Cronaca

    Morte della giovane Sofia Tedesco, la famiglia dona un calendario "speciale"

I più letti della settimana

  • "Un uomo sta per lanciarsi dal viadotto": la Volante corre, sbanda e si schianta contro il muro

  • "Hanno assunto il fratello del sindaco all'Iseda", dal mormorio all'urlo sguaiato: scoppia il polverone

  • "Trovati in possesso di 4 chili di hashish", arrestati 3 giovani: c'è anche una 17enne

  • Auto si ribalta lungo la statale 115, un ventenne in gravi condizioni

  • Auto sbanda e finisce sulla strada sottostante, in ospedale un 70enne

  • Porto Empedocle, “Non siamo pecoroni”: cittadini in rivolta contro l’amministrazione comunale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento