SciaccaNotizie

"Tentò rapina al panificio", il Riesame: 25enne resta ai domiciliari

Il giudice ha confermato il provvedimento del Gip, Rosario Di Gioia, che ha rigettato la richiesta avanzata dall’avvocato Nancy Catania di revoca della misura cautelare

Resta ai domiciliari Francesco Paolo Rizzo, di 25 anni, il saccense accusato di avere prelevato una pistola a gas in un’armeria di Sciacca, il 16 aprile scorso, e poi di avere tentato una rapina al panificio “San Giuseppe” di corso Miraglia, a qualche decina di metri dalla sede della compagnia dei carabinieri. Il giudice del Riesame ha confermato il provvedimento del Gip del tribunale di Sciacca, Rosario Di Gioia, che ha rigettato la richiesta avanzata dall’avvocato Nancy Catania, difensore di Rizzo, di revoca della misura cautelare.

Il processo a Rizzo è già iniziato, sempre davanti al giudice Di Gioia, e il giovane è stato ammesso all’abbreviato condizionato alla nomina, già effettuata, di un perito che dovrà pronunciarsi sulla capacità di intendere e di volere del venticinquenne al momento del fatto. La richiesta è stata avanzata dal suo difensore. Prossima udienza il 22 novembre per l’esame del perito nominato dal giudice. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • Incidente sulla statale 123, uomo perde controllo dell'auto: estratto dalle lamiere

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento