SciaccaNotizie

Una telecamera nascosta per "stanare" chi abbandona i rifiuti

Sarà piazzata su un’auto della polizia municipale e consentirà anche di sanzionare chi accumula l'immmondizia sui balconi

FOTO ARCHIVIO

È arrivata la telecamera che tra pochi giorni sarà piazzata su un’auto della polizia municipale di Sciacca per verificare e consentire di sanzionare l’abbandono di rifiuti e la collocazione di sacchetti pieni di spazzatura ai balconi delle case.

La telecamera è già stata consegnata ai vigili e tra pochi giorni è attesa anche un’ordinanza del sindaco, Francesca Valenti, che dispone ulteriori misure che prevedono «il divieto di collocare, in forma stabile, mediante corda, sacchetti dei contenitori dei rifiuti dai prospetti dei fabbricati (balconi o terrazze) ad altezza d’uomo, lasciando penzolare anche i ganci vuoti, cosa vietata per legge».

Il provvedimento del sindaco dispone una serie di misure «a salvaguardia del decoro, della salute e della pulizia urbana per le utenze domestiche» e per i trasgressori multe fino a 500 euro. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Canicatti

    "Segnalavano sul gruppo Whatsapp la presenza delle pattuglie", denunciate 62 persone

  • Canicatti

    "Hashish in auto e a casa", due arresti: nei guai anche un 17enne

  • Cronaca

    Porto Empedocle sospesa la raccolta, i netturbini incrociano le braccia

  • Cronaca

    Corso aperto e bimbi a rischio, monta la protesta: "Bisogna aspettare il morto?"

I più letti della settimana

  • Incidente fra tre auto sulla Agrigento-Palermo: un morto e tre feriti

  • Le case a 1 euro a Sambuca di Sicilia, il sindaco: "Quante richieste, sogno un borgo felice"

  • "Case in vendita a 1 euro" boom di richieste per Sambuca di Sicilia

  • "Notti da Far West", sgominata la gang: 4 arresti e 3 divieti di dimora

  • "Torture sessuali al compagno di cella per estorcergli sigarette", a giudizio

  • Cammarata è sotto choc, il sindaco: "La statale 189 è la strada della morte, l'Anas riveda e renda sicuro questo tracciato"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento