SciaccaNotizie

Scontro fra auto lungo statale 115, 3 persone in ospedale

Per prestare i necessari soccorsi sono intervenuti anche i vigili del fuoco oltre alle ambulanze del 118

Tre persone sono finite al pronto soccorso dell'ospedale "Giovanni Paolo II" di Sciacca dopo un brutto incidente lungo la statale 115, all'innesto della strada che dal viadotto Cansalamone conduce verso il porto. A scontrarsi, per cause ancora in corso d'accertamento da parte dei carabinieri, sono state due autovetture. Scattato l'allarme, sul posto si sono precipitati anche i vigili del fuoco del distaccamento cittadino. I pompieri hanno contribuito ai soccorsi dei feriti, liberandoli dalle lamiere contorte. Le ambulanze del 118 hanno poi effettuato il trasferimento verso l'ospedale.  

Nessuno dei tre feriti è, per loro fortuna, in pericolo di vita. Due hanno semplicemente riportato delle lievi contusioni. L'altro è arrivato in codice "giallo" in pronto soccorso. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Canicatti

    Dopo la tentata rapina e la bottigliata in testa ad un 20enne evade dai domiciliari e fa a cazzotti: arrestato

  • Cronaca

    Il Fondo per l'ambiente italiano compra "casa" nella Valle dei Templi

  • Cronaca

    Si è insediato il questore Rossella Iraci: "Ce la metteremo tutta per prendere il boss Messina Denaro"

  • Cronaca

    "Caccia" aperta ai furbetti dell'acqua e della luce: cinque arresti in poche ore

I più letti della settimana

  • Ancora sangue sulle strade: 53enne perde la vita in un incidente sulla statale 118

  • L'incidente mortale di Joppolo, il sindaco di Raffadali: "Sarà lutto cittadino"

  • "Loggia segreta capace di condizionare la politica", due agrigentini coinvolti: una arrestata e l'altro indagato

  • Abbandonava cartoni e copertoni d'auto in via Gioeni, sorpreso e bloccato dal sindaco

  • Perde il controllo dell'auto e la Mercedes "vola" in spiaggia

  • L'omicidio di Alessandria, la vittima ha fatto il nome dell'assassino prima di morire

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento