SciaccaNotizie

Scoppia lo scaldabagno e divampa un incendio: paura in una palazzina

Il boato ha richiamato l'attenzione di tutti i condomini. Qualcuno ha pensato ad una caldaia, altri non hanno saputo darsi nessuna spiegazione. Tutti però, ed anche rapidamente, hanno chiesto "aiuto" ai vigili del fuoco 

Scoppia lo scalbagno e si sprigiona un incendio. Ha dell'incredibile quanto è accaduto in via Dante Alighieri a Sciacca. Ad esplodere - e per fortuna in casa non c'era nessuno - è stato uno scaldabagno. Il boato ha inevitabilmente richiamato l'attenzione di tutti i condomini. Qualcuno ha pensato ad una caldaia, altri non hanno saputo darsi nessuna spiegazione. Tutti però, ed anche rapidamente, hanno chiesto "aiuto" ai vigili del fuoco. 

I pompieri, giunti in via Dante Alighieri, sono riusciti a farsi largo all'interno dell'appartamento e hanno, idranti alla mano, spento l'incendio che era divampato e che rischiava, naturalmente, di estendersi. A causa della deflagrazione si sono staccati dei calcinacci dal muro dove era collocato l'elettrodomestico. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Mafia

    L'inchiesta sulle scommesse on line illegali, il gip: "Schembri a capo di un'associazione ma non ha favorito la 'Ndrangheta"

  • Cronaca

    Spazzatura, topi e degrado a Santa Croce: esplode la protesta dei residenti

  • Cronaca

    Crollo nel centro storico, rasa al suolo abitazione fatiscente

  • Cronaca

    Cambio al vertice dell'Asp, Santonocito al posto di Venuti

I più letti della settimana

  • Scommesse on line con la regia della mafia, coinvolti quattro agrigentini

  • Due colpi di fucile contro il portone e uno contro la camera da letto: 40enne nel mirino

  • "Fiumi" di cocaina e hashish lungo le vie della movida: nei guai una decina di giovani

  • "Arnone non è stato ascoltato", Sgarbi scrive a Mattarella

  • Scoperta una piantagione di marijuana "fai da te": arrestata un'intera famiglia

  • Maxi scazzottata finisce in farmacia: un ferito e un denunciato

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento