SciaccaNotizie

"Staccate la spina alla Valenti", appello del M5S alla maggioranza

"La città - dice - ha bisogno di una guida autorevole e ferma nelle proprie decisioni. Di sicuro non ci serve qualcuno che giochi a scrollarsi di dosso le proprie responsabilità"

Francesca Valenti

"Sono passati quasi due anni dall’insediamento dell’amministrazione Valenti e oggi ci sentiamo in dovere di esternare le nostre preoccupazioni per il futuro di questa città.  Scrivo questo accorato appello e lo rivolgo ai colleghi della maggioranza, nelle vesti di mamma e cittadina in primis e poi come rappresentante di una forza politica”. A scrivere Teresa Bilello, consigliera comunale del Movimento 5 Stelle a Sciacca , la quale chiede ai consiglieri di maggioranza di non sostenere il sindaco.

“Oggi la nostra Sciacca  - continua - è giunta ad un livello di decadenza socio-economica e culturale mai registrata prima; la tenuta sociale, economica e culturale di questa città è seriamente a rischio e noi siamo davvero preoccupati. Lo dico senza volontà di strumentalizzare la situazione. È ormai 'emergenza' su tutti i fronti! Rifiuti, randagismo, viabilità, pianificazione turistica, persino i parchi gioco dei bambini sono diventati luoghi “pericolosi”, da chiudere.  E siamo in 'stallo' su tutti i problemi della città: programmazione turistica, Terme, Cansalamone, Ati idrico... Una città come Sciacca, di 40 mila abitanti ha bisogno di una guida autorevole e ferma nelle proprie decisioni. Di sicuro non ci serve qualcuno che giochi a scrollarsi di dosso le proprie responsabilità e a cercare altrove le colpe di tutto". In tal senso, continua Bilello, le "responsabilità della Valenti... sono talmente chiare ed evidenti agli occhi di tutti i cittadini che parlarne ancora sarebbe un esercizio formale di retorica".

Per questo il consigliere rivolge un "appello sincero alla maggioranza, ai miei colleghi consiglieri, affinché pongano fine a questa lunga ed esasperante agonia. Se davvero amano questa città come dicono, è ora di voltare pagina e il cambio di un altro o forse due o tre assessori non modificherà assolutamente nulla. Del resto - conclude - lo abbiamo visto con l’azzeramento della precedente giunta: non è certo il cambio del mazzo di carte che può garantire la vincita a chi non sa proprio giocare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento