SciaccaNotizie

Recupero delle Terme di Sciacca, ecco il nuovo bando per il recupero

E' stato firmato dall'Assessorato all'Economia, si cercherà di individuare imprenditori che possano gestire le strutture

L'edificio delle Terme

Terme di Sciacca, nuovo tentativo per salvare o quantomeno rimettere in "moto" la grande struttura e tentare di renderla un attrattore turistico. Il Governo regionale ha infatti pubblicato un avviso per la raccolta di manifestazioni di interesse rivolto agli operatori del settore turistico che possano essere interessati alla gestione, ovviamente dopo aver curato la ristrutturazione e il rilancio.

Un bando "esplorativo" per la precisione firmato dall’assessorato dell’Economia rivolto ad imprenditori del settore che presentino "un progetto di attività turistico-termale e che si impegnino ad assolvere a tutti gli oneri di regolarizzazione e ristrutturazione dei beni interamente a proprio carico, entro il primo triennio dalla data di aggiudicazione. Si è stimato che la durata della concessione dovrà essere in misura massima di trentotto anni, allo scadere dei quali si procederà a una nuova gara di evidenza pubblica. Il complesso potrebbe essere concesso in gestione a titolo gratuito per i primi tre anni nell’ipotesi di investimento per l’avvio della gestione".

Gli immobili oggetto della manifestazione di interesse sono lo stabilimento Nuove Terme; il Grand Hotel delle Terme; l’ex convento di San Francesco; lo stabilimento Vecchie Terme; le piscine Molinelli; il Parco delle Terme e le piscine sulfuree coperte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento