SciaccaNotizie

"Abuso edilizio e d'ufficio", Corte d'appello assolve proprietario della villa e funzionari comunali

I giudici, stabilendo che "i fatti non sussistono", hanno riformato la sentenza di condanna di primo grado. Revocato l'ordine di demolizione

"I fatti non sussistono". E' questa la sentenza assoluzione piena pronunciata dalla prima sezione della Corte d'appello di Palermo per il proprietario Giuseppe Di Giovanna, ex ingegnere capo del Comune di Sciacca; per Giuseppe Bivona, ex dirigente del settore Urbanistica e per Accursia Giuseppa Russo, funzionario dell'Utc. Riformata, dunque, la sentenza di condanna del tribunale di Sciacca per la realizzazione di una villa - tra le vie Lido e Allende - sequestrata nel giugno del 2014. Le ipotesi di reato che erano state contestate erano: abuso edilizio e abuso d'ufficio e in primo grado la condanna - pena sospesa - era stata di 10 mesi. 

"Villa abusiva", indagati i titolari e i tecnici del Comune

Gli imputati sono stati rappresentati e difesi dagli avvocati Giovanni Vaccaro e Michele Monteleone, Maurizio Gaudio e Giovanna Maria Craparo. I giudici d'appello hanno disposto la revoca dell'ordine di demolizione. I legali hanno dimostrato che la concessione edilizia risaliva al 2011. Le contestazioni riguardavano la legittimità del titolo autorizzativo.  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Incendiato il Postamat, impossibile ipotizzare un tentato furto: è mistero

  • Licata

    Bivaccano e spaventano con 7 cani i clienti dell'ufficio postale, arrestati

  • Cronaca

    Ladro acrobata sale sulla grondaia e ruba cinque cardellini

  • Cronaca

    L'intimidazione al sindaco Lillo Zicari, non s'è parlato di "tutela" in Prefettura

I più letti della settimana

  • L'incubo statale Agrigento-Palermo: ecco dove resta chiusa e tutte le deviazioni

  • Scommesse on line con la regia della mafia, coinvolti quattro agrigentini

  • Due colpi di fucile contro il portone e uno contro la camera da letto: 40enne nel mirino

  • "Fiumi" di cocaina e hashish lungo le vie della movida: nei guai una decina di giovani

  • "Arnone non è stato ascoltato", Sgarbi scrive a Mattarella

  • Scoperta una piantagione di marijuana "fai da te": arrestata un'intera famiglia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento